Consigli di lettura: il respiro delle grotte

<Eccolo, l'ingresso dell'abisso. “Entra” mi ha detto, col suo alito di pietra umida e muschio; mi ha promesso un nuovo viaggio. Sicché mi appendo alla corda, mi stacco dagli ancoraggi, e comincio a calarmi nella grotta.

Come ogni volta, ho annodato a un albero il mio filo di Arianna immaginario: me lo porterò dietro, lo srotolerò lungo le gallerie sotterranee e nei meandri, nelle sale, giù per i pozzi.>

Natalino Russo, con semplicità e ironia, ci porta dentro le montagne, ultima frontiera dell'esplorazione, raccontandoci di luoghi sotterranei illuminati per la prima volta, di nuove geografie, ma anche di fatica e di passione. Un libretto leggero e godibile, in cui la storia autobiografica è solo lo spunto per riflessioni sul senso di fare speleologia.

Lo trovate in biblioteca, nella sezione “narrativa”.

Natalino Russo, Il respiro delle grotte. Piccole divagazioni sulla profondità. Ediciclo editore 2013.

Consigli di lettura.

"L’Abisso. Ottant’anni di esplorazioni nella Spluga della Preta". Di Francesco Sauro. La Spluga della Preta – 1V VR – ha da sempre attirato decine e decine di speleologi che, calandosi nelle sue viscere, hanno cercato, fin dal 1925, di scoprire ogni suo intimo segreto. L'Abisso narra delle esplorazioni che hanno coinvolto uomini e donne di vari gruppi italiani ed europei, ne ripercorre, fino ai giorni nostri, le vicissitudini, le fatiche, i momenti di gioia ed anche i momenti tristi. Da leggere tutto d’un fiato!

Labisso

"Grotte e storie dell’Asia Centrale. Le Esplorazioni geografiche del Progetto Samarcanda". A cura di La Venta, Società Speleologica Italina e Club Alpino Italiano. Una monografia unica ed originale che accompagna il lettore alla scoperta dell'Asia Centrale attraverso le vicende umane e tecniche di un gruppo di esploratori. E' un libro che vi farà viaggiare!

Samarc

"Speleo per tutti. Escursioni in facili grotte del nord-est italiano e Slovenia". Di Sandro Sedran. Un’agevole guida che racchiude 19 facili* ed interessanti escursioni in altrettante cavità ipogee del nord-est italiano e della Slovenia, accompagnando virtualmente il lettore a muovere i primi passi all’interno di questo affascinante mondo.

Cop Speleo fronte

*fatevi sempre accompagnare da persone esperte.

 

Lasciatevi trasportare!

Nuovi arrivi in biblioteca. La nostra collezione si arricchisce di tre splendide monografie dello speleofotografo spagnolo Victor Ferrer, che abbiamo avuto il piacere di conoscere al raduno Strisciando 2016 in Majella: “La Cueva de los Chorros”, “Avencs de Garraf i d'Ordal” e “Grandes Cuevas y Simas del Mediterraneo – Languedoc y Rouergue”.

I testi, in lingua spagnola e inglese, sono molto brevi per lasciare ampio spazio alle bellissime immagini a colori che raccontano più delle parole, trasportandoci dentro un mondo fantastico.

maxresdefault

Tutti giu’ in Lessinia.

Una breve incursione alla manifestazione speleologica regionale "Tutti giù in Lessinia" organizzata a Velo Veronese (VR) dalla locale Pro Loco, è stata l'occasione per acquistare tre nuovi libri per la Biblioteca del C.D.S. "F. Dal Cin".

preta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"La Spluga della Preta. Venticinque anni di ricerche ed esplorazioni dall'Operazione Corno d'Aquilio ad oggi." a cura di Giuseppe Troncon, Francesco Sauro, Giorgio Annichini, Memorie dell'Istituto Italiano di Speleologia 2011.  E' una corposa monografia multidisciplinare che raccoglie l'ultimo quarto di secolo di ricerche ed esplorazioni effettuate in una delle piu note cavità naturali italiane.  

russo

"Il respiro delle grotte. Piccole divagazioni sulla profondità." di Natalino Russo, ediciclo 2013. Natalino Russo speleologo e giornalista riflette, si interroga, sulle motivazioni che muovono gli esploratori del mondo sotterraneo. 

gobetti

"Una frontiera da immaginare." di Andrea Gobetti, ed. Alpine Studio, 2014. Il libro parla soprattutto di speleologia, ma non è un libro riservato a speleologi. E' un testo che non dovrebbe mancare nella propria collezione.   

Ultimi arrivi in Biblioteca

Fresco di stampa, anche nella nostra Biblioteca è arrivato il manuale della Commissione Nazionale delle Scuole di Speleologia SSi "Appunti di tecnica – materiali e progressione su corda" per i corsi di speleologia di 1° livello.

Alle monografie sulle aree carsiche italiane si aggiunge "I gessi e la cava di Monte Tondo: studio multidisciplinare di un'area carsica nella Vena del gesso romagnola", a cura di Massimo Ercolani, Piero Lucci, Stedano Piastra, Baldo Sansavini. Bologna, Società Speleologica Italiana, 2013.

 

manu_16gessicavatondocopertina-211x300

 

 

 

Consigli di lettura: Piani Eterni, come tutto cominciò.

Tag: ,

 

Appena concluso il campo esplorativo in Piani Eterni, abbiamo pensato di inaugurare questa rubrica consigliando il libro “Le grotte dei Piani Eterni”, utile soprattutto a chi si è avventurato da poco in questa bellissima area carsica.

Il libro, scritto dai primi esploratori dei gruppi di Feltre e Valdobbiadene, è stato pubblicato nel 2004, cioè circa 20 chilometri fa. Negli anni successivi, infatti, le esplorazioni hanno portato il complesso PE10 a circa 30 km di sviluppo, è stata fatta la congiunzione con la Grotta Isabella, finalmente è stata superata la profondità di 1000 m, nuove importanti grotte sono state scoperte. Ma il libro, alternando descrizioni accurate a simpatici aneddoti, ci racconta in modo leggero e scorrevole come tutto cominciò.

Per sapere come è continuata la storia in questi ultimi anni, consigliamo gli aggiornamenti pubblicati su Speleologia n. 53 (dicembre 2006) e Speleologia Veneta n. 21 (2013). E se poi volete sapere come continuerà la storia nei prossimi anni, andate al campo speleo!

copertina01